A MEATITALY PER LA PRIMA DI UN WORKSHOP TRA CONSUMATORI E RESPONSABILI DELLA SANITA’ALIMENTARE

 

Un gioco di parole per un incontro dal carattere internazionale che si propone di creare nuove sinergie tra la filiera della carne bovina e i consumatori europei.

Questo è “Meat the Consumer”, un innovativo appuntamento che vedrà coinvolti in particolare gli attori della filiera deputati a vigilare i mercati, i rappresentanti delle maggiori associazioni di consumatori, e i Nuclei Antisofisticazioni (N.A.S.), l’istituzione governativa a tutela della sanità alimentare.

Considerate le notizie che talvolta scuotono i mercati alimentari internazionali – notizie spesso impropriamente allarmistiche soprattutto in Italia, dove i controlli veterinari e sanitari sulla carne sono maggiori e più accurati rispetto a tutti gli altri Paesi europei – il tema della sicurezza è di grande interesse non solo per tutti i consumatori, che devono avere la certezza che i loro acquisti di carne sono certificati, ma anche per tutta la filiera, che ha la necessità di comunicare in modo forte e chiaro l’alta qualità della produzione nazionale.

Lo scopo principale di “Meat the Consumer”, in programma giovedì 22 ottobre nell’ambito di MeatItaly, è quindi la progettazione congiunta tra gli attori della filiera della carne bovina e i consumatori finali di nuove e migliori condizioni di mercato. Conoscere le criticità, le lamentele, le richieste e, più in generale, la percezione che i consumatori hanno dei fattori chiave della filiera (igiene, controlli, qualità, prezzo), permetterà ai produttori di carne bovina di creare nuove e importanti sinergie per un continuo sviluppo e miglioramento del mercato.


Comments

comments

Lascia un commento