Campari finalizza l’acquisizione di Wild Turkey

Campari finalizza l’acquisizione di Wild Turkey,
il primo premium brand di Kentucky bourbon whiskey a livello mondiale
Il Gruppo completa la più grande acquisizione della sua storia

Il Gruppo Campari ha finalizzato l’acquisizione di Wild Turkey, rafforzando la sua posizione di leader nel mercato dei premium spirit negli Stati Uniti e nei mercati internazionali. L’operazione, annunciata lo scorso 8 aprile, rappresenta la più grande acquisizione nella storia del Gruppo Campari. Il Gruppo Campari ha pagato a Pernod Ricard US$ 581 milioni (ovvero € 417 milioni al tasso di cambio del closing). Il prezzo include un aggiustamento di circa US$ 6 milioni (ovvero € 4,3 milioni al tasso di cambio del closing), principalmente correlato alle scorte. L’operazione ha ottenuto l’approvazione da parte delle autorità antitrust italiane e statunitensi.

Il business acquisito include i brand Wild Turkey e American Honey, la distilleria in Kentucky, Stati Uniti, e le scorte di liquido invecchiato e prodotti finiti.

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer: “Siamo fieri di aver finalizzato l’acquisizione di un brand unico e di rilevanza strategica e di inserirlo nel nostro portafoglio che vanta marchi globali, come Campari e SKYY Vodka, così come marchi leader in mercati locali. Con l’inserimento di Wild Turkey rafforzeremo in maniera consistente la nostra presenza negli Stati Uniti e nei mercati internazionali. Contiamo di incrementare il peso di Wild Turkey a livello mondiale, sfruttando a pieno il potenziale di questo whisky americano autentico e vincitore di numerosi riconoscimenti”.

Questa transazione è la quarta acquisizione conclusa da Campari negli Stati Uniti, dopo SKYY Vodka (2002), Cabo Wabo (2007) e X-Rated (2007). Con Wild Turkey, l’importo totale investito da Campari in acquisizioni negli Stati Uniti sarà USD 1,1 miliardi (€ 0,9 miliardi).

Wild Turkey è un brand globale, con un volume totale di oltre 800.000 casse da nove litri vendute in oltre 60 mercati. Gli Stati Uniti rappresentano il mercato più importante, generando circa la metà delle vendite del brand; Australia e Giappone sono, rispettivamente, il secondo e il terzo mercato. Il brand gode di un trend di continua crescita nella sua categoria nei principali mercati geografici. L’American straight whiskey è una categoria dinamica di spirit, con i segmenti premium e super premium che trainano la crescita negli Stati Uniti e nei mercati internazionali.

Nel Nord America Wild Turkey verrà distribuito dalla filiale americana del Gruppo Campari Skyy Spirits.

Inoltre, l’acquisizione include American Honey, un liquore a base di bourbon e miele, un lancio di successo nella categoria premium dei cordial negli Stati Uniti e una importante opportunità di crescita.

Wild Turkey ha un’immagine di brand unico, costruita sui valori di autenticità, gusto e aroma distintivi e un posizionamento di brand genuino e senza compromessi. Grazie a queste caratteristiche il brand si posiziona nel segmento premium a livello mondiale. Wild Turkey ha tutte le qualità – autenticità, posizionamento premium, storia – per sfruttare con successo le potenzialità di crescita della sua categoria e del mercato.

 

Il Gruppo Campari è una delle realtà più importanti nel settore del beverage a livello globale. E’ presente in 190 paesi nel mondo con leadership nei mercati italiano e brasiliano e posizioni di primo piano negli USA e in Europa continentale. Il Gruppo vanta un portafoglio ricco e articolato su tre segmenti: spirit, wine e soft drink. Nel segmento spirit spiccano brand di grande notorietà internazionale come Campari, SKYY Vodka e Wild Turkey e marchi leader in mercati locali tra cui Aperol, Cabo Wabo, CampariSoda, Cynar, Glen Grant, Ouzo 12, X-Rated, Zedda Piras e i brasiliani Dreher, Old Eight e Drury’s. Nel segmento wine si distinguono oltre a Cinzano, noto a livello internazionale, i brand regionali Liebfraumilch, Mondoro, Odessa, Riccadonna, Sella & Mosca e Teruzzi & Puthod. Infine, nei soft drink, campeggiano per il mercato italiano Crodino e Lemonsoda, con la relativa estensione di gamma. Il Gruppo impiega 2.000 persone e le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana.

www.camparigroup.com


Comments

comments

Lascia un commento